Sembrerà anche una di quelle frasi che si scrivono nei diari al liceo, ma riassume un concetto di fondamentale importanza per la costruzione di un rapporto sano e ben radicato tra cane a proprietario.

Analizziamola con attenzione e capiamo cosa c’è dietro:

  • Con relazione intendiamo un rapporto, un legame e una connessione;
  • Con esperienza intendiamo una conoscenza diretta, personalmente acquisita con l’osservazione, l’uso o la pratica, di una determinata sfera della realtà;
  • Con binomio non intendiamo altro che cane e proprietario.

Come ho già sottolineato più volte ricordo che alla base di qualunque tipo di percorso, a maggior ragione di training, c’è proprio la relazione. È la relazione che permette al cane di fidarsi del proprietario e solo con quella si possono costruire le fondamenta di una convivenza piacevole e pacifica.

Ritengo quindi che primo obiettivo che ci si deve porre quando si decide di portare a casa un cane è di costruire questo legame con lui e posso assicurare che il modo più semplice e veloce per farlo è iniziare dall’educazione.

1Perché l’educazione è così legata alla relazione?

Il cane, all’interno del branco famiglia, è alla ricerca di una figura di riferimento, un punto saldo al quale aggrapparsi e che gli permetta di spogliarsi di ogni responsabilità quando necessario. Il proprietario dovrà quindi avere questi requisiti: dovrà essere quello che nel branco è normalmente definito Leader. Qui entra in gioco l’educazione di base che, all’inizio del percorso insieme, permetterà al proprietario, seguendo piccoli passaggi e consigli dell’educatore, di diventare la perfetta figura di riferimento del cane.Pensiamo i primi comandi di base come il “seduto” e il “terra”: il cane eseguendoli correttamente, e ricevendo in cambio una ricompensa, sarà sempre più attratto dal proprietario e comincerà ad apprezzare maggiormente questi momenti trascorsi insieme.Lo stesso vale per la passeggiata al guinzaglio: un proprietario che ha l’attenzione del proprio cane è sicuramente un punto di riferimento per lo stesso, sarà quindi preso in considerazione in tutti quei momenti in cui il cane non sa come comportarsi o è intimorito da situazioni nuove.

Indietro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.